1

arpa forestali marnati
TORINO – 25-09-2020 -- Rendere più sicura la montagna, per i suoi abitanti e per i turisti, attraverso il monitoraggio congiunto di valanghe e aree innevate. E’ questo lo scopo della firma di un accordo di collaborazione tra Arpa Piemonte e l’Arma dei Carabinieri siglato dal Direttore Generale dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Piemonte Angelo Robotto e il Comandante della Regione Carabinieri Forestali “Piemonte” Gen. Benito Castiglia con la presenza degli assessori regionali all’Ambiente Matteo Marnati e alla Montagna Fabio Carosso.

Arpa Piemonte effettua la raccolta di dati sulle condizioni di innevamento attraverso misure e rilievi itineranti e provvede all’elaborazione e diffusione delle valutazioni del pericolo valanghivo e del catasto delle valanghe storiche. L’Arma dei Carabinieri, con il proprio servizio “Meteomont” gestito sul territorio dalla specialità forestale, raccoglie dati nivometrici attraverso una rete di monitoraggio composta da stazioni tradizionali e nuclei itineranti per il rilevamento in quota, offrendo quotidiane informazioni sul pericolo valanghe. “Agenzia e Carabinieri Forestali – spiega Arpa - metteranno insieme le reciproche conoscenze sui dati meteonivometrici e valanghivi del territorio regionale al fine di perseguire obiettivi più efficaci ed operare in modo coordinato, mediante azioni sinergiche, al fine di una costante verifica sul territorio e assicurare più sicurezza in montagna”.


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.