1

pizzi microfono
DOMODOSSOLA-14-10-2020–In un comunicato stampa

il sindaco di Domodossola Lucio Pizzi annuncia la chiusura del Centro d’accoglienza  Casa Letizia alla Cappuccina: “All’inizio del mio mandato, nel giugno del 2016, ereditavo dalla precedente Amministrazione Comunale a guida Partito Democratico ben quindici centri di accoglienza per migranti.

Di questi, quattordici erano organizzati in appartamenti siti nei condomini e uno, il più numeroso, trovava luogo presso la struttura francescana di Casa Letizia.

Da subito ho espresso alla Prefettura e ai soggetti gestori dell’accoglienza il cambio di indirizzo dell’Amministrazione Comunale nei confronti di quel sistema che ancora oggi non esito a definire “business dell’immigrazione fuori controllo”, chiedendo che fosse attivato un attento controllo delle regole di gestione dei migranti e che fosse avviato un programma indirizzato alla progressiva chiusura di tutti i centri di accoglienza in Domodossola.

Il programma  fu avviato nel dicembre del 2016 proprio dagli appartamenti, luoghi che hanno creato i maggiori contrasti sociali a causa delle difficoltà di adattamento dei migranti alla regole di convivenza civile.

E’ importante sottolineare che tutti i centri di accoglienza siti in appartamenti sono stati già chiusi. Precisazione necessaria perché alcuni nostri concittadini, che hanno ancora lamentato problematiche di disturbo della quiete condominiale da parte di extracomunitari (vedi il noto caso di Via Giovanni XXIII), devono sapere che le criticità non sono più riconducibili a migranti inseriti in percorsi di accoglienza ma ad immigrati che hanno autonomamente affittato degli appartamenti. Eventuali contrasti andranno quindi necessariamente regolati, a seconda del livello, con l’intervento dell’amministratore condominiale, delle forze dell’ordine o in sede legale.

In relazione all’attività dell’Amministrazione Comunale desidero però comunicare che entro il 31 dicembre, come da mia richiesta, verrà chiuso anche l’ultimo centro di accoglienza ancora operativo nella nostra Città, quello di Casa Letizia alla Cappuccina, nel quale convivono circa trenta migranti.

Ritengo doveroso effettuare questa comunicazione soprattutto a fronte della rinnovata volontà da parte dell’attuale Governo formato dalla coalizione PD - 5Stelle di riaprire le braccia a quell’immigrazione fuori controllo volta a inondare i comuni italiani di centri di accoglienza.

Oltre alla morsa della crisi economica conseguente alla pandemia non è accettabile che si aggiunga sulle spalle degli italiani anche il fardello del mantenimento di migranti economici che continuano a sbarcare in maniera scriteriata sulle nostre coste.

Per quanto riguarda l’Amministrazione di Domodossola la linea di contrasto all’immigrazione clandestina non cambia e la chiusura dell’ultimo centro di accoglienza lo dimostra inequivocabilmente”.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.