1

ragazze lavoro pc

VCO- 16-10-2020-- Anche per la provincia

del Verbano Cusio Ossola persiste la flessione delle entrate nel mondo del lavoro. Nel mese di ottobre la situazione sembra “in miglioramento” rispetto alle rilevazioni tenute nei mesi estivi, ma il confronto con lo stesso mese del 2019 segnala un risultato negativo e pari al -16,3% sul totale entrate, -15,7% per il comparto industriale e -16,5% per quello dei servizi.

Non fanno meglio il resto del Paese (-27,9%) e la regione Piemonte (-23,4%). In un quadro economico complessivamente ancora caratterizzato da forte incertezza per l’andamento dell’emergenza sanitaria e per i tempi di superamento della crisi economica, buona parte delle imprese (circa l’83%) ritiene che i livelli di produzione e vendita potranno tornare a condizioni “accettabili” solo nel corso del 2021, in particolare il 46,8% di esse sposta direttamente al secondo semestre 2021 la possibile “normalizzazione” delle attività.

Quasi la metà delle imprese in attività segnala problemi finanziari per carenza di liquidità nei prossimi sei mesi.Questa la tendenza delle assunzioni previste nella nostra provincia nel mese di ottobre 2020: le imprese che prevedono assunzioni saranno pari al 10% del totale sono programmate circa 500 entrate (-16% rispetto a ottobre 2019), circa 1.410 le nuove entrate nel trimestre ottobre-dicembre 2020, nel 27% dei casi le entrate previste saranno stabili, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre nel 73% dei casi saranno a termine (a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita).

Le entrate previste riguardano soprattutto il settore dei servizi (76%) e le imprese con meno di 50 dipendenti (68%) per una quota pari al 36% interesseranno giovani con meno di 30 anni ad oltre il 70% dei casi è richiesto un titolo di studio, di questi al 12% viene richiesta una laurea a poco meno di 7 entrate su 10 viene richiesta esperienza professionale specifica o nello stesso settore e in 32 casi su 100 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati Le professioni più difficili da reperire in provincia nel mese di ottobre sono: cuochi e camerieri e altre professioni dei servizi turistici, conduttori di mezzi di trasporto, commessi ed altro personale qualificato in negozi ed esercizi all’ingrosso.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.