1

corta sentiero camminata

VOGOGNA- 12-11-2015- Mercoledì scorso la Giunta Esecutiva del Parco Nazionale Val Grande,

presieduta dal Vice Presidente reggente Geom. Giuseppe Monti, ha approvato la ripartizione delle risorse economiche destinate ai Comuni del Parco per progetti relativi alla sentieristica. È questa una novità di rilievo già annunciata nei mesi scorsi in occasione dell’approvazione della variazione di bilancio, con la quale 150.000 € erano stati individuati come contributo straordinario per interventi sui sentieri, da realizzarsi a cura dei Comuni, sia in forma singola che associata, con parziale finanziamento proprio. “Spesso - aveva spiegato Giuseppe Monti - l'accesso al Parco della Val Grande è limitato dallo stato della sentieristica comunale di accesso all’area protetta, che necessita di manutenzione e che il Parco non può garantire direttamente”.

Tutti e 13 i Comuni del Parco hanno accolto con favore l’opportunità offerta. I progetti approvati dalla Giunta Esecutiva sono 7, di cui uno presentato in forma associata dai 6 Comuni dell’area verbanese del Parco, come da elenco che segue: 

  • Beura Cardezza: Lavori di manutenzione del sentiero dalla Via del pane all’alpe Corte Sopra

  • Cursolo Orasso: Lavori di riqualificazione mulattiera Alpe Provola – Daila

  • Malesco: Lavori di manutenzione straordinaria sentiero Fornaci – A. Scaredi

  • Premosello Chiovenda: Manutenzione straordinaria sentieri natura Premosello – Colloro

  • S. Bernardino Verbano, Aurano, Caprezzo, Cossogno, Intragna, Miazzina: Segnaletica sentieri area del Verbano

  • S. Maria Maggiore: Manutenzione sentiero natura del Parco tratto S. Maria – Alpe Al Cedo

  • Vogogna: Manutenzione straordinaria sentiero San Rocco – Rocca di Vogogna

Il Comune di Trontano ha chiesto e ottenuto una proroga per la presentazione del proprio progetto.

A margine della seduta di Giunta il Vice Presidente Monti ha dichiarato: “Siamo estremamente soddisfatti della partecipazione da parte di tutti i Comuni del Parco che hanno accolto l’opportunità di gestire in modo sinergico con l’Ente Parco degli interventi di recupero e riqualificazione di una parte di sentieristica dentro e fuori Parco, migliorando in questo modo la fruizione del nostro Parco e facendo rivivere e riscoprire zone dell’area protetta magari da anni non più accessibili. Un importante risultato, nato da una precisa scelta amministrativa dei nuovi vertici del Parco Nazionale Val Grande che hanno ottenuto con successo il risultato di far lavorare i Comuni con il Parco su progetti condivisi che interessano l’intero territorio provinciale. Un’esperienza utile che potrà essere anche ripetuta in futuro in funzione delle risorse economiche a disposizione; questo bando, infatti, precede quello in pubblicazione per i contributi da assegnare a chi sostituisce all’interno dei confini del Parco dei tetti in piode tradizionali

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.