1

App Store Play Store Huawei Store

corto preioni cartello dea

SEPPIANA- 12-04-2015- Si rompe il fronte dei sindaci ossolani sulla sanità, ad aprire la bagarre il primo cittadino di Seppiana Alberto Preioni, che dichiara di non sentirsi rappresentato dai tre sindaci designati: "Trovo pena e vergogna per molti sindaci Ossolani che invece di protestare con la loro gente venerdì scorso alla fabbrica, come massimo gesto di dissidenza, sono  riusciti ad applaudire il loro Presidente, l'arrogantissimo Chiamparino- spiega Preioni- che insieme all'assessore Saitta (che per conto mio in Ossola non dovrebbe neppure presentarsi stante la giravolta di 360 gradi sui tempi della scelta su quale Dea mantenere e dopo aver
disconosciuto una decisione ufficiale della rappresentanza dei Sindaci Asl) e' venuto, o meglio sono venuti, a dirci che del Dea non se ne parlava (lasciando ancora per mesi il territorio allo sbando) e che ormai gli ospedali sono superati, che ci si cura a casa, e a propinarci il fantomatico progetto dalla medicina territoriale che vedrà la luce
forse tra 30 anni. Che sara' tutto da sperimentare e che avrà costi altissimi per attrezzare poliambulatori, ambulanze, costi altissimi per formare e impegnare personale medico. E loro i compagni PD in silenzio ad applaudire. Dei cuor di leone. Io ed altri colleghi non abbiamo esitato in passato a protestare contro il "nostro" Cota (che tra l'altro ha mantenuto i due Dea e portato il servizio salvavita di emodinamica a Domodossola) per difendere il nostro territorio, loro no. Tengono piu' alle tessere del Pd che alla nostra gente! Sulle emergenze e sul Dea non si scherza! In montagna e nelle vallate avere o non avere un Dea per la gestione delle emergenze e' questione di vita o di morte, altro che elicottero che in vallate come le nostre vola una volta su dieci per via delle condizioni
meteo. Io e altri sindaci, Carigi (che ha ritenuto di non venire a farsi prendere in giro), Viscardi e Blardone  (che alle urla di Chiamparino in protesta se ne sono andati) abbiamo tracciato una via, la via per la nostra gente (aperte a chi vorra' appoggiarci) e lavoreremo, protesteremo, urleremo per questo. Comunico fin d'ora che i 3 fantomatici rappresentanti per il tavolo della medicina territoriale, non rappresentano ne' me ne' il comune di Seppiana. Per salvare in nostro Dea..Pronti a tutto!"

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.