1

corto novara volley4

DOMODOSSOLA- 20-04-2015- Sconfitta netta sabato scorso per i ragazzi del Bistot2mila8volley Domodossola nel derby contro l'Altiora Verbania. I lacuali si impongono col massimo scarto (3 a 0) in una partita non bellissima e giocata decisamente sottotono dai domesi che arrivavano al match con un punto di vantaggio in classifica proprio sui verbanesi. Entrambe le squadre avevano raggiunto nella settimana precedente la salvezza matematica nella massima categoria regionale e quindi questo derby di fine stagione poteva essere l'occasione per giocare a viso aperto una bella partita, senza pensare ad eventuali retrocessioni o posizionamenti in classifica. Purtroppo i domesi non sono riusciti ad entrare in quest'ottica ed anzi sono incappati in una bruttissima prestazione, regalando così il match ad una Altiora decisamente più ordinata in campo e meno fallosa, che ha potuto quindi vendicare la sconfitta del derby di andata nel quale il Bistrot Domodossola si era imposto al tie-break. Coach De Vito parte con la squadra che settimana prima aveva ottenuto la "vittoria-salvezza" contro Romagnano e cioè con Cardoletti in regia opposto a Cuda, schiacciatori De Vito e Poletti, centrali Gironda e Pedaci, ibero Turci, a disposizione Grazioli e Brusa Restelletti oltre a Piroia e Baccaglio a referto seppur entrambi difficilmente utilizzabili per un problema alla spalla (infortuni che probabilmente risulteranno determinanti per la sconfitta domese in quanto nel momento di difficoltà dei compagni in campo, non si avevano sostituti di ruolo che avrebbero potuto dare una grossa mano alla squadra). Comunque il primo set parte con Domodossola che sembra poter controllare il match: i domesi difendono bene , mentre i verbanesi un pò contratti tirano fuori un paio di attacchi e si va così immediatamente sul 2 a 5. Poco dopo però il set si rimette in parità grazie ad un buon servizio verbanese e le due squadre procedono punto a punto fino al vantaggio domese sul 14 a 16. A questo punto però inizia una serie di grossolani errori dei domesi sia dai 9 metri che in attacco, Verbania ne approfitta e il set va ai padroni di casa 25 a 22. Nel secondo set però Domo riesce a rientrare in campo un pò più lucido e il parziale sembra nuovamente poter essere controllato dai bianco-blu che fin dall'inizio sono in vantaggio e a metà set, grazie a tre muri consecutivi guadagnano un break che parrebbe proprio essere quello decisivo. Sul 18 a 22 però è nuovamente uno show di errori grossolani a rimettere in corsa l'Altiora che agguanta il Domo sul 22 pari e poi prolunga il set ai vantaggi vincendolo 27 a 25 e portandosi così sul 2 a 0. Nel terzo set sono per l'ennesima volta i domesi a partire avanti (3 a 7), ma come successo già nel primo il servizio verbanese permette ai padroni di casa di pareggiare subito i conti (8 a 8). A questo punto Domo lascia lentamente il campo ai bianco verdi che attendono gli errori avversari e quando hanno l'occasione contrattaccano positivamente. Il match si conclude 25 a 19 con i domesi che non riescono  a strappare neppure un set al Verbania. La partita di sabato è la classica partita difficile da decifrare anche a freddo; i presupposti per fare bene c'erano tutti: in settimana la squadra si era allenata bene, la salvezza era già stata raggiunta e la squadra era tranquilla, eppure dopo un inizio discreto il Domo si è praticamente "suicidato" sportivamente, commettendo una serie di errori in tutti i fondamentali che avrebbero sancito la sconfitta contro qualsiasi formazione. Emblematico il secondo set nel quale avanti 18 a 22 non si è riuscito a chiudere pur avendo innumerevoli occasioni e nel quale si sono commessi ben 11 errori punto, senza contare le distrazioni e le imprecisioni che comunque sono determinanti quanto un errore diretto. Sono cose che non ci si aspetta da una squadra esperta. Probabilmente un pò di tensione e un calo mentale hanno giocato un brutto scherzo al team domese. Se si aggiungono poi gli infortuni di Piroia e Baccaglio (che sabato più che mai sarebbero stati determinanti) il quadro è completo. Il merito va comunque dato al Verbania che ha giocato per tutta la partita allo stesso livello, aspettando gli avversari e chiudendo poi nei momenti decisivi. Il derby è sempre un derby e quindi sicuramente secca e non poco averlo perso, soprattutto se si è consapevoli di non averlo giocato al meglio, anzi non averlo proprio giocato. In ogni caso la stagione del Bistot2mila8vollley è stata una stagione tra le più positive da quando la squadra è in serie C e da qui alla fine (ai domesi mancano due partite in quanto settimana prossima osserveranno il turno di riposo) si ha ancora la possibilità di fare qualche punto. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.