1

corta consiglio domo aula

DOMODOSSOLA- 07-06-2016- Quali saranno i consiglieri nel nuovo Consiglio

comunale domese? Se vincerà Lucio Pizzi ci saranno sei consiglieri della sua lista civica ( i primi eletti sono Angelo Tandurella 406, Franco Falciola 265, Simona Pelgantini 232, Simone Racco 155, Daniele Folino 143 e Gabriella Giacomello 134, ma se tre di loro dovessero essere designati assessori allora potrebbero subentrare Domenico Capristo 112, Gualtiero Savio 83 e Maurizio Oioli 81), due i posti della Lega (Carlo Valentini 187, Fabio Patelli 97, ma se al Carroccio venisse assegnato qualche incarico, come la presidenza del consiglio o un assessorato potrebbero subentrare Antonella Ferraris 91, Marco Bossi 74), uno di Forza Italia (Marina Oliva 94, con Attilio Fiumanò 84 a subentrare in caso di assessorato o incarico) ed uno di Fratelli d’Italia (Fabio Basta 173). In minoranza ci sarebbe Mariano Cattrini, e la più eletta della lista del Pd Liliana Graziobelli ( con Davide Bolognini pronto a subentrare nel caso Cattrini decidesse di dimettersi dall'incarico di consigliere in caso di eventuale sconfitta) Claudio Rapetti Lombardo, primo eletto della lista del sindaco, e due esponenti dei 5 stelle, la candidata Monica Corsini e la prima eletta Milena Ragazzini.

Se vincesse Cattrini in maggioranza siederebbero per il Pd i primi cinque votati, Lilliana Graziobelli 308, Davide Bolognini 148, Rosario Mauro 128, Claudio Miceli 85, Gianluca Santopolo 81, e qualora venissero tra loro designati degli assessori o venissero nominati ad altri incarichi potrebbero subentrare Marco Gagliardini 80 e Renata Gallacci 79. Dalla lista del sindaco entrerebbero i primi quattro votati ovvero Claudio Rapetti Lombardo 143, Gianluigi Bottaro 68, Giovanni Comazzi 41, Marcello Landi 39, con Bruno Iacopino 33 pronto a subentrare. Dalla lista Sinistra per Domo ci sarebbe un posto per Salvatore Iacopino 47, Massimo Di Bari 35 pronto al subentro.

All'opposizione in questo caso ci sarebbe un solo rappresentante dell'M5S, Monica Corsini, poi ci sarebbero Lucio Pizzi ed i primi tre primi eletti della sua lista, Tandurella, Falciola, Pelgantini, ed il primo eletto tra i leghisti, Valentini.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.