1

b cacciatori vco torino

TORINO- 11-06-2016- C'erano anche i cacciatori del Vco venerdì a Torino a manifestare contro l'assessore e la Regione per alcune decisioni prese: “E' stata una manifestazione organizzata dalle associazioni venatorie, a parte Arcicaccia- - spiega Bruno Campagnoli, presidente di Federcaccia del Vco e del Comprensorio Vco Uno- eravamo circa 2500 partecipanti, a manifestare per far si che la Regione abbia più riguardi verso la nostra categoria, in Piemonte ci sono state infatti delle restrizioni non previste dalle leggi nazionali. Siamo in tanti, 22 mila in tutta la Regione, e diamo oltre 3 milioni di pagamenti tra tasse e balzelli. La Regione vuole accorpare i comitati di gestione delle otto province del Piemonte, siamo contrari per vari motivi, e non riusciamo a capire le norme sempre più stringenti al calendario venatorio ed il divieto di caccia ad alcune specie, la pernice bianca, la lepre variabile e l’allodola”. In attesa di sapere come reagirà la Regione alla manifestazione dei cacciatori, considerando che una delegazione ieri è stata ricevuta dal vice presidente del consiglio regionale e sono state chieste le dimissioni dell'assessore Giorgio Ferrero: “Ha fatto promesse che non sono state mantenute”, nel Vco i dirigenti dei vari comprensori saranno prorogati al vertice delle associazioni sino a fine anno.

 

cacciatori manifestazione torino

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.