1

corto questua mendicante ginocchio

VILLADOSSOLA – 28-07-2016- A tenere banco al consiglio comunale di mercoledì sera

oltre alla vicenda dello stadio Felino Poscio è stata la questione dei migranti A detta dello stesso proponente dell'interpellanza Bruno Toscani, la trattazione era in certo senso superata, visto che il tema era stato discusso in un consiglio comunale straordinario nel quale per la prima volta maggioranza e opposizione si sono trovate concordi. Toscani ha preso però spunto dall'interpellanza per far notare all'assessore ai servizi sociali Jennifer Veronesi che in tre anni la commissione assistenza non è mai stata convocata e per chiedere all'amministrazione di attuare un'ordinanza anti accattonaggio. “A proposito di migranti – ha detto Toscani – vista la presenza di soggetti, che stazionano davanti ai supermercati ogni giorno a chiedere l'elemosina e visto che tempo fa il direttore del Ciss Mauro Ferrari sottolineava che questi extracomunitari vengono da fuori paese e non sono gestiti dal Ciss. Si dice arrivino da Novara, chiediamo all'amministrazione di attuare un'ordinanza anti accattonaggio che eviterebbe almeno in parte, quello che sembra essere un fenomeno di questua organizzata”. L'assessore Jennifer Veronesi ha risposto in merito all'interpellanza originaria che chiedeva conto del numero dei migranti presenti a Villadossola, della loro sistemazione e gestione, del loro inserimento del contesto cittadino, senza entrare nel merito delle successive richieste pervenute ieri sera dal consigliere Toscani. L'assessore ha parlato degli incontri e della lettera al prefetto per manifestare la richiesta dell'amministrazione a non accogliere più migranti essendo Villadossola un centro Spar (il sistema di protezioni per richiedenti asilo e rifugiati). L'assessore ha inoltre comunicato che oggi ci sarà un incontro tra l'amministrazione i responsabili dell'ufficio tecnico, la cooperativa e la parrocchia per definire un percorso di integrazione per gli ultimi 18 migranti giunti a Villadossola. In questo questo momento nel paese ci sono due gestioni dei migranti una che fa capo al Ciss ed una alle cooperative per la gestione del Ciss quest'ultimo ha partecipato al bando Spar. Lo Spar dà la possibilità di avere 11 posti nel comune di Villadossola. “I migranti dello Spar ancora non sono arrivati – ha detto Veronesi - attualmente ci sono 9 profughi della gestione precedente in appartamenti in via Cesare Battisti. Un migrante in via Cadorna che lavora presso un ristorante di Villadossola, un altro in Corso Italia che sta svolgendo un tirocinio lavorativo tramite il Ciss, quattro utenti si trovano in una frazione di Villadossola uno ha attivo un pass con la parrocchia e si occupa della pulizia della strada, uno è stato assundo presso un'azienda di Piedimulera e due stanno svolgendo attività di volontariato. Tutti hanno un minimo di infarinatura di italiano”. Gli ultimi 18 migranti gestiti dalla cooperativa sono ospitati in via Toninelli di questi solo uno parla bene l'italiano per questi oggi verranno definiti percorsi di integrazione.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.