1

b nucleare

DOMODOSSOLA-28-11-2016- Il referendum popolare proposto dagli ecologisti che chiedeva la chiusura

di tutte le centrali nucleari del paese entro il 2029 non è passato. Non ha infatti superato lo scoglio delle urne ed è stato bocciato dal 54% degli svizzeri contro il 45,77% dei si, senza raggiungere nemmeno la maggioranza dei cantoni. La partecipazione al voto a livello nazionale è stata del 45%. A influire sul risultato alle urne è stato probabilmente il timore di una maggiore dipendenza energetica dall'estero. La Svizzera continuerà quindi a produrre energia atomica per almeno i prossimi 20-30 anni. In Svizzera ci sono cinque centrali nucleari: Beznau I & II, Mühleberg, Gösgen e Leibstadt che producono circa un terzo dell'elettricità del paese

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.