1

corto preioni alberto

VIGANELLA- 19-05-2015- Una gestione lacunosa dei profughi giunti nel Vco,

alcuni che scappano, altri che non vengono identificati e che potrebbero essere chissachì, le maglie della burocrazia che attanagliano quelli che avrebbero tutti i diritti di profugo. E' molto critico il leghista Alberto Preioni, ex vicepresidente del Vco ed attuale sindaco di Seppiana: “Da sindaco di montagna- scrive Preioni- vorrei avere delle risposte dai competenti, come la prefettura o il comune di Omegna sulla gestione clandestini sul nostro territorio. Anche in una Provincia lontana e piccola come la nostra in questi giorni abbiamo assistito a gravissimo fatti che testimoniano l'assurdità dalla gestione migratori Italia. Gente non identificata che lascia il centro di accoglienza, alcuni con probabile scabbia, disperati che percorrono a piedi l'autostrada A26 mettendo a repentaglio la propria e altrui vita. Ma questa è la gestione migratoria di un paese normale ed europeo? A me pare proprio di no. Clandestini non identificati che sono liberi di far ciò che vogliono sul nostro territorio, di contro veri, pari al 30% del totale, rifugiati che restano in balia della assurda burocrazia italiana, cooperative e terroristi che fanno un business sugli sbarchi. Assurdo, siamo in paese assurdo. In conclusione attendo delle risposte da questura, organi competenti per l'assurda gestione anche a livello locale e sui gravi fatti anche per la sicurezza pubblica che si son verificati. Io non faccio finta di niente”.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.