1

corta val grande vista binocolo

VOGOGNA- 23-05-2015- Durante un convegno a Chiavenna i parlamentari delle province montane hanno ribadito la necessità che le Regioni attuino, concerdando col territorio, le autonomie che la legge impone: “Due anni fa eravamo in pochi a credere che un giorno le Province del Verbano Cusio Ossola, Sondrio e Belluno avrebbero potuto sedersi al tavolo con la Regione per consegnare delle proposte in materia di autonomia, forti del riconoscimento avvenuto grazie alla legge nazionale - commentano i parlamentari democratici Borghi e Delbarba - Si tratta di un passo importante lungo un percorso tenacemente perseguito dal Partito democratico che, con l’approvazione della legge Delrio, ha creato i presupposti per una reale valorizzazione delle autonomie locali.” Così dichiarano in una nota congiunta il senatore morbegnese Mauro Del Barba e il deputato Enrico Borghi, a margine dell’incontro organizzato dalla Cisl provinciale a Chiavenna e della pubblicazione delle richieste del territorio valtellinese e valchiavennasco alla Regione in materia di autonomia: "Un anno fa, quando con scetticismo erano in molti a criticare e ad opporsi alla riforma Delrio, noi eravamo qua a Sondrio, insieme al collega di Belluno Roger DeMenech, per iniziare a raccontare a tutti quali benefici poteva portare un fatto storico come il riconoscimento della specificità montana. Ora non è più possibile continuare ad eludere le legittime richieste ed aspirazioni delle popolazioni alpine, la legge nazionale approvata dal Governo Renzi impone alle Regioni di concedere alle province montane di Sondrio, Belluno e Verbania Cusio Ossola un’autonomia reale concreta, che si basa sulle funzioni che le Regioni stesse individuano attraverso il dialogo coi territori. La voce della montagna, da un anno a questa parte, si fa sentire con forza, quello che per vari governi è stato solo uno spot elettorale, senza nessun contenuto od effetto, ora vede un percorso chiaro di realizzazione che affonda le sue radici salde nella specificità montana e nella riforma fortemente voluta dal Partito Democratico."

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.